Estate

Nell’estate vallesana, il sole fa il pieno di energia.
Il Vallese è una terra superlativa. Qualche esempio? È la patria del ghiacciaio dell’Aletsch, il più grande ghiacciaio delle Alpi. Il Vallese vanta anche il Cervino, l’emblema più famoso della Svizzera, e la Grande Dixence, la diga a gravità più alta del mondo –  e naturalmente l’Abbazia di Saint-Maurice, il più antico monastero cristiano del mondo. Scoprite e godetevi la variegata estate vallesana!

Escursioni, estate, Vallese

Escursionismo

Il turismo a piedi è un’attività tra le più amate nel Vallese. Oltre 8000 chilometri di sentieri segnalati consentono a ogni escursionista di trovare la giusta via: in cima a una montagna, in profumati boschi di larici e parchi naturali, lungo antichi canali d’irrigazione (Bisses) e itinerari storici, oppure attraverso ponti sospesi e sentieri del vino. Come regione escursionistica, il Vallese offre un vasto campo d’esplorazione.

Bici e mountain bike, estate, Vallese

Bici & Mountain bike

Sulle piste ciclabili e per MTB del Vallese, la varietà
è garantita: i percorsi costeggiano torrenti spumeggianti e mistici laghi alpini, si snodano lungo i fianchi delle montagne e attraverso fitte foreste o fiorenti vigneti dal Lago di Ginevra fin su nella valle del Rodano. Ce n’è per accontentare chiunque: ciclisti per diletto, sportivi incalliti, biker e specialisti del downhill.

Mobilità, Vallese

Treni turistici

Una traversina dopo l’altra, i binari si snodano attraverso tutta la Svizzera. Difficile che vi sia una località non raggiungibile con il treno. Le linee ferroviarie del Vallese sono tra le più famose e belle del Paese. Qui i treni serpeggiano attraverso un paesaggio montano unico nel suo genere, fiancheggiando valli selvagge con villaggi pittoreschi, cime innevate, fragorosi fiumi di montagna e scoscese pareti rocciose. Nel Vallese, un viaggio in ferrovia è anche un viaggio nella storia, con una varietà di composizioni di treno che spazia dall’ultramoderno a quello d’epoca.

Cultura, Vallese

Arte & cultura

Se oggi il Vallese si presenta come una vera e propria cassa del tesoro per gli amanti dell'arte e della cultura lo si deve all’influenza dei vicini meridionali, ai celebri viaggiatori di passaggio e immigrati nonché al cosmopolitismo dei vallesani. Scoprite il patrimonio storico con una svariata architettura. Visitate castelli e rocche. Nei musei immergetevi nella storia e fate una puntata alla Fondazione Gianadda o alla millecinquecentenaria abbazia di St-Maurice, la più antica d’Europa.