L’angusta gola di Gondo era considerata impossibile da superare fino a quando, nel XVII secolo, l’agiato mercante brighese Kaspar Jodok von Stockalper iniziò a usare il Passo del Sempione per trasportare il sale a dorso di mulo dal Mediterraneo alla Svizzera. Gli escursionisti che oggi percorrono il sentiero del Sempione possono avvertire il passaggio dall’ambiente alpino del Vallese a quello già italiano del versante meridionale: i tipici tetti in lastre di pietra di Sempione paese, la piazza che ricorda quelle italiane. Il pezzo forte del tracciato è il tratto che si snoda tra le pareti di granito della gola di Gondo, attraversando storiche gallerie.

Prenota ora
  • Alberghi numerosi
  • I migliori prezzi
  • Ottima qualità